La necessità di sviluppare nuovi modelli economici, che tengano realmente conto dei servizi offerti dai sistemi naturali, è un indirizzo promosso con sempre maggiore impegno dai più importanti organismi internazionali. In questo contesto le imprese dovranno essere capaci di giocare un ruolo attivo nella valorizzazione del Capitale Naturale, allo scopo di cogliere le opportunità derivanti da un mercato che guarda a questi temi con crescente interesse.

La Fondazione promuove attività finalizzate alla riqualificazione ambientale dei territori, alla realizzazione di infrastrutture verdi, al riconoscimento e alla valutazione dei servizi ecosistemici, al coinvolgimento delle imprese in iniziative di tutela e valorizzazione del Capitale Naturale.

A supporto del Ministero dell’Ambiente, è impegnata nell’avvio di iniziative di implementazione della Carta di Roma, volte a ottimizzare le sinergie tra Capitale Culturale e Capitale Naturale e a sviluppare esperienze virtuose di green economy nei Parchi Nazionali.

Ultime pubblicazioni

News

Un progetto della Fondazione per valorizzare la Villa di Domiziano nel Parco del Circeo

14 Mar 2017

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile sta realizzando – per conto del Ministero dell’Ambiente – una serie di iniziative finalizzate alla valorizzazione del patrimonio culturale dei Parchi Nazionali. In particolare sta operando per la fruizione turistica e la visibilità della Villa di Domiziano, un complesso del I sec d.C., nel comune di Sabaudia, all’interno del Parco Nazionale del Circeo.

Leggi tutto...

Nuove disposizioni in materia di aree protette: il Senato approva il disegno di legge

19 Nov 2016

Il 10 novembre 2016 il Senato ha approvato un disegno di legge recante "Nuove disposizioni in materia di aree protette", che modifica e integra, a quasi 25 anni dalla sua entrata in vigore, la Legge Quadro sulle Aree Protette – 394 del 6 dicembre del 1991 – una norma di grande valenza storica e culturale, che di fatto ha segnato un punto di svolta nelle politiche di tutela della natura in Italia. Leggi tutto...

Rapporto UNEP: sempre più insostenibile il consumo di materie prime

10 Ott 2016

La quantità di materie prime che il mondo consuma è triplicata negli ultimi 40 anni. Da 22 miliardi di tonnellate di materie estratte nel 1970 si è arrivati a 70 miliardi di tonnellate nel 2010. Una forte accelerazione si è avuta negli ultimi 15 anni soprattutto per lo sviluppo industriale impetuoso di paesi come la Cina, l’India e del Sudest asiatico. E di questo passo, se non si cambia rotta, potrebbe triplicare entro il 2050. Leggi tutto...

Appuntamenti

I servizi idrici e la sfida della green economy, convegno

|18/07/2016| Negli ultimi tre anni alcuni interventi legislativi hanno determinato significative novità nella governance istituzionale dei servizi idrici. Le nuove no...

Leggi tutto...

Manifesto della green economy per l’agroalimentare italiano, presentazione a Roma il 30 giugno

Lo sviluppo durevole e di qualità della produzione agroalimentare, il rapporto fra priorità della produzione agroalimentare e la multifunzionalità dell'agricoltura, ...

Leggi tutto...