Nel Piano clima francese, addio alle auto tradizionali dal 2040

mob_002

Le auto tradizionali a benzina e diesel  hanno ormai “gli anni contati”. La Volvo ha annunciato ufficialmente che dal 2019 produrrà soltanto auto ibride ed elettriche e la Francia entro il 2040 bloccherà la vendita di auto alimentate a gasolio e a benzina,  come uno dei passaggi per il raggiungimento degli obiettivi dell’accordo sul clima di Parigi.

 

Lo ha annunciato  il ministro dell’Ecologia francese, Nicolas Hulot, che ha presentato il piano per il clima. Più in generale, l’obiettivo della Francia è di raggiungere entro il 2050 un “livello zero” di emissioni di CO2.

Secondo Hulot, si tratta di una “vera rivoluzione”, anche se il cammino per realizzarla sarà “difficile”, specie per le case automobilistiche. La Francia inoltre per raggiungere gli obiettivi dell’ accordo di Parigi metterà fine all’estrazione di petrolio sul suolo francese, eliminerà le centrali elettriche a carbone entro il 2022 e incoraggerà l’indipendenza energetica domestica.

Il nuovo Piano per il Clima francese –ha detto il Direttore della Fondazione Sviluppo Sostenibile, Raimondo Orsini-  è un ‘iniziativa interessante anche per gli altri stati europei. Speriamo che si inneschino posizioni simili anche in Italia, dove la nuova SEN è in fase di consultazione. Il divieto di immatricolazione di auto diesel e benzina, annunciato dal Ministro Hulot, è importante, ma la decorrenza del 2040 potrebbe essere addirittura troppo lontana, sia per realizzare gli obiettivi climatici, che per  sostenere la leadership dell’industria europea fondata sull’ecoinnovazione. Il termine del 2030, discusso in Norvegia e Olanda, e già discusso in Italia nei nostri Stati generali dello scorso anno,  è una proposta  realizzabile e forse più incisiva. 


Documenti:

Download “Gouvernement de la République française - Ministère de la Transition écologique et solidaire | Plan Climat”