Premio Sviluppo Sostenibile 2012: premiate tre imprese della green economy

Un imballaggio che diventa compost, "postini" al lavoro su elettro-cicli, una catena di eco-hotel. La green economy "made in Italy" ha trovato i suoi vincitori.

energ_006

Il Premio Sviluppo Sostenibile 2012, istituito per il quarto anno consecutivo, dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da Ecomondo con l’adesione del Presidente della Repubblica è stato assegnato quest’ anno a tre aziende che hanno fatto del fattore ambiente una delle leve essenziali per essere competitive, si tratta di POLICARTA di Bassano in Teverina (VT), POSTE ITALIANE e ECO WORLDHOTEL di Milano.

Accanto alle tre aziende vincitrici, che riceveranno la medaglia del Presidente della Repubblica, ci sono altre 27 aziende segnalate che riceveranno una targa  di riconoscimento.

La cerimonia di premiazione avverrà a Rimini il 9 novembre prossimo all’ interno di Ecomondo-Key Energy.

In questo fine 2012 – ha detto Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile – l’Italia continua ad attraversare una crisi irrisolta che sollecita non solo un rigoroso impegno nei conti pubblici, ma anche un credibile nuovo progetto di sviluppo durevole ed ecologicamente sostenibile. La green economy potrebbe costituire l’asse di questo nuovo progetto di sviluppo e le imprese innovative, come quelle premiate e segnalate da questo premio, potrebbero avere un ruolo di apripista per lo sviluppo futuro“.

Il premio è stato assegnato a imprese che si sono distinte per attività e impianti  che producano rilevanti benefici ambientali, abbiano un contenuto innovativo, positivi effetti economici e occupazionali ed abbiano un potenziale di diffusione in tre settori, rifiuti e risorse, energia e mobilità, prodotti e servizi innovativi ad elevate prestazioni ambientali. Quest’ anno il Premio ha arricchito la sua “offerta”. E’ stato infatti inserito il settore mobilità e tra i prodotti e servizi innovativi sono stati inseriti comparti come il turismo sostenibile e l’ alimentazione di qualità ecologica. Ecco le tre aziende vincitrici del Premio Sviluppo Sostenibile 2012.

Alla Policarta di Bassano in Teverina (Viterbo)  è assegnato il Premio  per la sezione”Rifiuti e risorse”, per la realizzazione di un packaging alimentare composito multi materiale, certificato come compostabile e utilizzabile con normali macchine confezionatrici automatiche. L’imballaggio   pur impiegando materiali diversi, a base cellulosica e di bio film, è riciclabile insieme agli scarti di alimenti nella produzione di compost. In tal senso questo imballaggio di Policarta raccoglie l’indirizzo della normativa europea che richiede di prevenire la produzione di rifiuti non facilmente riciclabili e di promuovere, invece, imballaggi che favoriscano il riciclo.

Poste Italiane, riceve il Premio per la sezione”Energia e mobilità”, per il progetto Piano Elettrico, naturale evoluzione del progetto europeo Green Post. Il Piano Elettrico prevede l’acquisto nel corso del 2012 di oltre 700 quadricicli elettrici, con i quali la flotta di veicoli elettrici di Poste Italiane traguarderà alla fine dell’anno le mille unità, impiegati per la distribuzione della posta sull’intero territorio italiano che produrranno, oltre ad un vantaggio ambientale, anche un elemento di visibilità e quindi di promozione di tali mezzi impiegati in un numero così significativo. Poste italiane inoltre, partecipa al progetto Postal ZEV (zero emission vehicle) per realizzare e impiegare un nuovo quadriciclo elettrico con migliore  rendimento, perché recupera energia in fase di frenatura e, per produrre elettricità rinnovabile per ricaricare le batterie dei quadricicli, con la realizzazione di impianti di generazione elettrica di piccola taglia, alimentati da biomasse reperite dagli scarti agricoli.

EcoWorldHotel di Milano vince per la sezione “Prodotti e servizi innovativi ad elevate prestazioni ambientali” grazie all’organizzazione di una catena alberghiera italiana  che raggruppa strutture ricettive che vengono accompagnate in un percorso di miglioramento ambientale certificato da un contrassegno che va da una a cinque eco-foglie. La catena alberghiera ha strutture ricettive dotate di certificazione ambientale  ed è  supportata da un portale che consente di prenotare e da un gruppo di acquisto specializzato in prodotti e servizi ecologici,  eco-shop e e-commerce per acquisti di prodotti ecologici. Attualmente partecipano all’ iniziativa 130 strutture ricettive.

Tutte le imprese segnalate

Fra tutti i partecipanti  sono state segnalate 10 imprese che si sono distinte per ciascuno dei tre settori del premio  e fra queste sono stati scelti i tre vincitori. Ecco le  imprese segnalate che riceveranno una targa di riconoscimento.

Settore Rifiuti e Risorse: BIOSEARCH AMBIENTE di Torino,  Consorzio recupero Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (CRAEE) di Roma, Ecopneus di Milano, Eurven di Rosà (VI), FIL-TEC di Solza ( BG), Revet. di Pontedera (Pisa), HERAmbiente di Bologna, WasteItalia di Milano,  ReSolution 3 di Udine

Settore Energia e Mobilità: CMG Solari di  Melissano (LE), Estrima di Pordenone,           ALITEC di  Filattiera (MS), I.L.S.A.P. di Latina, Freight Leaders Council PLUS di Roma, R.E.M Revolution Energy Maker di  Coccaglio (Bs), RENNER ITALIA di Minerbio (Bo), Tazzari GL di Imola , TEGOLA SOLARE NEW ROOF  di Dubino (So).

Settore Prodotti  e Servizi innovativi: Barilla di Parma, CARLSBERG ITALIA di Lainate (Mi), OLTREMATERIA (by Ecomat) di San Giovanni in Marignano (Rimini), Biomasse Italia  di Strongoli (Kr), Energy Resources Holding di Jesi (An),  Molinia società agricola di  Biella, Fattoria Il Duchesco  di  Alberese (Gr), Conser Società cooperativa consortile senza scopo di lucro di Prato, EQUILIBRIUM di Lecco.