SEAP Provincia di Roma

Dal 2011 la Fondazione per lo sviluppo sostenibile è partner della Provincia di Roma, Struttura di Coordinamento del Patto, con il compito di fornire assistenza a circa 30 comuni della Provincia aderenti all’iniziativa. Durante questa collaborazione è stato testato un approccio generale alla pianificazione energetica locale che vede il “modello Provincia di Roma” ruotare attorno a tre linee di intervento prioritarie:

 

1. Sviluppo del ruolo esemplare dell’Amministrazione comunale, attraverso la progressiva riqualificazione delle proprie strutture;

2. Innovazione del modello di governance locale, attraverso strumenti di pianificazione “integrati” e azioni di coinvolgimento della comunità locale;

3. Creazione di un rapporto virtuoso pubblico-privato, con una azione amministrativa capace di favorire le iniziative private in materia di fonti rinnovabili ed efficienza energetica negli edifici e nei trasporti.

 

L’attività di assistenza prevede un primo livello di intervento, detto di supporto indiretto, rivolto a tutti i comuni della Provincia interessati all’iniziativa. Questo primo livello di intervento si svolge essenzialmente attraverso la produzione di materiale informativo e l’organizzazione di seminari, convegni ed incontri formativi per i tecnici comunali. In tale ambito, oltre agli eventi riportati della sezione dedicata, la Fondazione ha predisposto, insieme alla Provincia, un documento di indirizzo metodologico che integra le linee guida europee fornendo una guida pratica per le fasi di avviamento e pianificazione.

Il secondo livello di intervento, il supporto diretto, prevede una vera e propria attività di tutoraggio per 30 comuni della Provincia (nella mappa). Questi sono seguiti direttamente dagli esperti della Fondazione in tutte le fasi della pianificazione, sopperendo laddove necessario alla mancanza di competenze specifiche, come nel caso della elaborazione di scenari energetici o della valutazione quantitativa degli impatti sulle emissioni delle azioni di piano.

Fino ad oggi è stata portata a termine la pianificazione in 16 comuni della Provincia, che hanno inoltrato il SEAP all’Ufficio del Patto dei Sindaci, e altri 14 sono in dirittura d’arrivo.

submitted SEAP

 

L’adozione di una metodologia standardizzata, attualmente in attesa della “certificazione” del Joint Research Centre, rende confrontabili tra di loro i risultati dei diversi Piani. Nei sedici comuni che a oggi sono giunti al termine della fase di pianificazione vivono oltre 250 mila persone, responsabili nel 2004 (anno base) di 1,13 milioni di tonnellate di CO2. L’insieme delle azioni previste consentirà di ridurre le emissioni di questi comuni di circa 250 mila t CO2 rispetto allo scenario tendenziale: ciò comporterà una diminuzione delle emissioni procapite del 23%, superando quindi il target minimo previsto dal Patto, passando da 5 a 3,9 t CO2 procapite tra il 2004 e il 2020.

Schema riduzione CO2 Provincia di Roma

Links 

I Piani d’azione per l’energia sostenibile dei comuni della Provincia di Roma:

Anguillara Sabazia      Carpineto Romano      Guidonia Montecelio     Nazzano
Ariccia    Formello Ladispoli Sacrofano
Bracciano Genazzano Magliano Romano San Vito Romano
Canale Monterano Genzano di Roma Morlupo Torrita Tiberina

 

Il sito web del Patto dei Sindaci della Provincia di Roma

 

 

 

Facebooktwitterlinkedinmail