A scuola di economia circolare con il vetro

Il vetro in cattedra per insegnare agli studenti la strada del corretto riciclo e dell’ economia circolare. Il concorso Glass Circle, promosso da Assovetro e CoReVe nell’ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto con il MIUR e rivolto alle quarte e quinte classi delle scuole primarie e alle scuole secondarie di primo grado, ha i suoi vincitori. Sul gradino più alto del podio per  le Scuole Primarie ci sono i componenti del Laboratorio di Cinema, della quarta elementare della Scuola “G. Rodari” di Verbania e per le Scuole Secondarie di primo grado, invece, la medaglia d’oro va alla 2A dell’Istituto Comprensivo “San Cesario” di San Cesario (Le). Il concorso, giunto alla sua undicesima edizione, quest’anno ha totalizzato oltre 230 lavori (racconti, video, disegni, fumetti, canzoni ecc) e conferma il successo di una iniziativa di educazione ambientale che trasforma gli alunni delle scuole elementari e medie in piccoli creativi che, attraverso video, reportage, interviste, creazioni grafiche e disegni, vanno alla scoperta di tutti i vantaggi del vetro per l’ambiente, la salute e la sicurezza alimentare e mettono in luce l’importanza del riciclo e dell’ economia circolare.

Quest’anno gli alunni sono stati chiamati a realizzare due lavori ispirandosi alla tecnica dello spin-off: un elemento della storia principale creata dai ragazzi costituisce lo spunto per dare vita ad una seconda storia «parallela», che si trasforma così in un altro e nuovo «prodotto narrativo», proprio come nell’Economia circolare le risorse vengono costantemente riciclate per costituire nuovi prodotti. Per il secondo anno consecutivo è stato indetto un premio speciale per le classi di Liguria, Lazio e Sicilia con l’obiettivo di sensibilizzare queste tre Regioni che sono più indietro nella raccolta differenziata del vetro.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail