Cambio al vertice di ASSTRA, l’ associazione dei trasporti pubblici locali

Eletto un nuovo presidente ad ASSTRA, l’Associazione nazionale dei trasporti pubblici locali, che ogni giorno fa viaggiare in Italia 15 milioni di passeggeri con 50 mila mezzi di trasporto. Si tratta di Andrea Gibelli che succede a Massimo Roncucci. Il suo mandato durerà fino al 2022.Andrea Gibelli, Presidente esecutivo del Gruppo FNM, si è presentato alle aziende associate con un programma che rispecchia l’esperienza guadagnata sul campo in tema di trasporti pubblici e una visione politica di prospettiva per la crescita del settore

Secondo Gibelli, ASSTRA deve diventare “un’Associazione moderna, autorevole, aperta al confronto interno e esterno con strumenti e contenuti innovativi”

Questo obiettivo, come ha spiegato il neo-presidente sarà perseguito “col lavoro di squadra, puntando sulla valorizzazione del sapere diffuso di conoscenze che è in mano all’Associazione e alle imprese del settore. Un sapere che esige di essere conosciuto e valorizzato in una complessità economica e sociale che vede il tema del viaggio in una dimensione più ampia della sola componente trasporto”. Le diverse componenti coinvolte nel più ampio tema della mobilità, ha concluso Gibelli, “non possono più essere interpretate in termini strettamente economici, ma diventano volano di attrattività per i territori, di miglioramento della qualità della vita e di nuove opportunità del lavoro”.

ASSTRA, che associa 141 imprese, ha oltre 124 mila lavoratori, oltre due miliardi di vetture-km all’anno, un fatturato di circa 12 miliardi di euro ed è contro parte datoriale del CCNL autoferrotranvieri. Svolge una intensa attività di propulsione a favore dell’innovazione e dello sviluppo imprenditoriale del settore, con ricadute positive essenziali per lo sviluppo economico, sociale ed ambientale sostenibile della popolazione residente nei 5000 comuni serviti dalle imprese associate.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail