A scuola di riciclo, l’ educazione ambientale entra in classe

L’ educazione ambientale si impara sui banchi di scuola ed è tanto vero che molti consorzi e associazioni, per insegnare fin dalla giovane età come da una buona raccolta differenziata dipenda un buon riciclo hanno lanciato molte offerte formative a carattere ambientale che utilizzano anche il web.

“Obiettivo alluminio”, ad esempio, è il concorso indirizzato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado organizzato da Cial, il consorzio imballaggi alluminio. Per partecipare si può realizzare sia un video, che una foto o un servizio fotografico, che un contenuto social che abbia come protagonista l’alluminio e il suo riciclo. L’ obiettivo è quello “reclutare” nuovi influencer ambientali.

CoReVe (Consorzio recupero vetro) e Assovetro (Associazione nazionale degli industriali del vetro) hanno lanciato il concorso “Surfing glass” per illustrare i benefici dell’utilizzo del vetro è rivolto alle classi quarta e quinta della Scuola primaria ed ai tre gradi delle Scuole secondarie di primo grado. L’idea è di usare Internet come un grande mare e di affidare il proprio messaggio in bottiglia (di vetro) per diffondere le qualità di questo materiale riciclabile al 100% e promuoverne l’utilizzo quotidiano. I temi del concorso sono sicurezza alimentare, salute e il riciclo.

COREPLA School Contest è il progetto che COREPLA, Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, presenta alle scuole secondarie di primo e secondo grado per far comprendere agli alunni la gestione responsabile dei rifiuti degli imballaggi in plastica. Il concorso nell’ anno scolastico 2018-19 coinvolge gli studenti delle scuole di quattro regioni (Emilia Romagna, Toscana, Marche, Abruzzo) che dovranno portare a termine 3 missioni. La prima li metterà alla prova sulle loro conoscenze su raccolta differenziata, riciclo, economia circolare; con la seconda dovranno diventare influencer per trasmettere attraverso i social network il loro messaggio di sostenibilità; nella terza.dovranno scrivere, girare e produrre un videoracconto sul tema della raccolta e del riciclo degli imballaggi in plastica.

Ecopneus e Legambiente per l’anno scolastico 2018-2019 promuovono nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado il progetto Per il corretto riciclo degli pneumatici fuori uso. Il percorso per le scuole che aderiscono prevede un’attività multimediale da realizzare sul web e materiali didattici con schede grafiche stampabili. Il progetto, quest’ anno, verrà approfondito nelle scuole di una regione italiana, è quest’ anno è il turno delle Marche.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail