Crescono nel 2017 nell’ Ue le emissioni di CO2 trainate dai trasporti, pubblicati i dati AEA

Le emissioni totali di gas a effetto serra nell’Unione europea sono aumentate nel 2017 dello 0,7% rispetto al 2016, secondo i dati ufficiali dell’Agenzia europea dell’ Ambiente (AEA) appena pubblicati. E’ stato utilizzato meno carbone nella produzione di elettricità e calore, ma questa diminuzione è stata compensata da maggiori emissioni dell’industria e dei trasporti, quest’ultime aumentate per il quarto anno consecutivo.

Secondo l’ AEA Annual European Union greenhouse gas inventory 1990-2017 and inventory report 2019, questo aumento (sono comprese anche le emissioni dell’ aviazione) conferma le stime preliminari pubblicate ad ottobre 2018 e rileva che l’ Ue sta superando l’ obiettivo di riduzione del 20% fissato per il 2020.

Dal 1990 al 2017, l’UE ha ridotto le proprie emissioni nette di gas a effetto serra del 21,7% come risultato combinato di politiche, fattori economici e strutturali e, anche, inverni più miti. I maggiori tagli alle emissioni sono stati fattii nel settore dell’energia, grazie a miglioramenti dell’efficienza, maggiore utilizzo di energie rinnovabili e una riduzione nell’ utilizzo del carbone. L’efficienza energetica e le energie rinnovabili, osserva l’ AEA, continueranno a svolgere un ruolo chiave nel ridurre le emissioni future e aiutare l’UE a raggiungere l’obiettivo di riduzione del 40% entro il 2030.

L’aumento dello 0,7% delle emissioni di gas a effetto serra dell’UE osservate nel 2017, secondo il Rapporto, è stato determinato dai seguenti fattori principali:

  • Le emissioni di anidride carbonica dei trasporti su strada hanno continuato a crescere: per il quarto anno consecutivo dal 2013, sia per le merci che per le auto. La maggior parte dell’aumento è stata causata dal maggiore consumo di diesel da parte di camion e furgoni, ma anche il consumo e le emissioni sono aumentati per le autovetture. Le emissioni del trasporto aereo internazionale sono aumentate in modo sostanziale a causa dell’aumento della domanda e del consumo di cherosene per jet.
  • In tutta l’UE, diversi settori industriali hanno registrato maggiori emissioni nel 2017 rispetto al 2016, a seguito alla ripresa dell’ economia. Questi aumenti sono stati in parte compensati dai miglioramenti del mix energetico.

Polonia e Spagna hanno registrato i maggiori aumenti delle emissioni di gas serra in termini assoluti nel 2017. In Polonia, l’aumento è stato principalmente dovuto alle maggiori emissioni da trasporto su strada. In Spagna, la maggior parte dell’aumento netto delle emissioni era dovuta a un maggiore uso di carbone per la produzione di energia.

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail