Aria e mobilità: passi in avanti ma risultati ancora insufficienti, Rapporto MobilitAria 2018

In Italia nel decennio 2006-2016 è stata registrata una lieve riduzione della media delle concentrazioni annuali di inquinanti, sebbene le città risultino ancora caratterizzate da superamenti giornalieri oltre i limiti. Lo dice il Rapporto “MobilitAria 2018″, presentato da Kyoto Club e CNR-IIA.  

Lo studio, che realizza un quadro complessivo dell’andamento della qualità dell’aria e della mobilità sostenibile nelle 14 principali città italiane nel periodo 2006 – 2016, è stato presentato durante la conferenza “Cambiamenti climatici, politiche di mobilità e qualità dell’aria nelle grandi città italiane”.  Secondo il Rapporto nelle città esaminate (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia),  migliora la qualità dell’aria, ma resta alto il livello delle concentrazioni PM10 e NO2. Per il biossido di Azoto (NO2) si registrano miglioramenti tra il 36% e il 45% a Bari, Bologna, Catania e Reggio Calabria; si fermano sotto il 20% Firenze, Napoli, Venezia e Palermo. Nei diversi anni presentano comunque superamenti Roma, Milano, Torino, Firenze, Genova, Napoli e Catania. Diminuiscono anche le concentrazioni di Particolato atmosferico (PM10): i principali decrementi si registrano a Torino (-47%), Genova (-37%), Firenze (-36%) e Roma (-35%).

Anche sulla mobilità urbana il Report evidenzia miglioramenti e alcune criticità, a cominciare dall’alto tasso di motorizzazione delle città italiane, con in testa Cagliari (684 veicoli/1000 abitanti) e Reggio Calabria (646/1000). I dati presentati guardano anche alla situazione del trasporto pubblico, con Milano in testa al 38% e rilevano una diminuzione degli utenti, in particolare nel Meridione, e una crescita delle reti tramviarie. Il rapporto, infine, riscontra un aumento delle zone a traffico limitato e di piste ciclabili e aree pedonali.

Il Rapporto è consultabile sul sito del Kyoto Club

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail