Fino al 31 luglio possibile partecipare al Premio Sviluppo Sostenibile, anche l’acqua tra i settori in gara

banner-premio-2017

Fino al 31 luglio sarà possibile partecipare al Premio Sviluppo Sostenibile, giunto quest’anno alla nona edizione. La partecipazione al premio, diventato un tradizionale ed importante appuntamento per le imprese della green economy per promuovere le migliori tecnologie, le buone pratiche diffuse sul territorio e significativi progetti realizzati, e’ stata infatti prorogata a quella data.

L’edizione 2017 vede anche una novità: tra i tre settori che potranno partecipare c’è per la prima volta quello della Tutela e gestione delle acque, una risorsa che sta affrontando stress significativi a causa ei cambiamenti climatici. I tre settori che quindi possono patecipare al Premio promosso dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile e da Italian Exhibition Group, sono:

 Economia circolare  –  Tutela e gestione delle acque  –  Mobilità sostenibile

Come consueto la premiazione si terrà  a  Novembre ad  Ecomondo (Rimini) dove verranno premiate la imprese  vincitrici e quelle segnalate.

Anche per il 2017 è stata richiesta l’adesione del Presidente della Repubblica, che, nei precedenti anni ha assegnato al Premio una Targa di riconoscimento. Tutte le informazioni necessarie per partecipare, la scheda di adesione, il regolamento e la composizione della Commissione,si trovano sul sito dedicato al Premio: premiosvilupposostenibile.org

Il sito, inoltre, raccoglie tutte le passate edizioni, le imprese e una loro descrizione, i contatti, cioè un utilissimo “catalogo” di eccellenze e di esperienze della green economy .

La giuria del premio, che fino ad oggi ha visto la partecipazione di 1.200 imprese, è composta da: Edo Ronchi, Silvia Zamboni, Enrico Rolle, Massimo Ciuffini, Alessandra Astolfi

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail