Rapporto di Sostenibilità Conai, 67,5% imballaggi riciclati nel 2017, + 3,7% dal 2016

Nel 2017 l’avvio al riciclo del 67,5% dei rifiuti di imballaggio gestiti da CONAI-Consorzi di Filiera ha generato benefici economici per 970 milioni di euro, evitando il consumo di circa 3,8 milioni di tonnellate di nuova materia prima e il rilascio in atmosfera di 3,7 milioni di tonnellate di CO2.

Questo quanto emerge dal Rapporto di Sostenibilità di CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi)   CONAI_Report_Sostenibilità_2018  intitolato “Gli imballaggi nell’economia circolare”, realizzato in collaborazione con la Fondazione per  lo Sviluppo Sostenibile, e presentato a Rimini, nell’ambito di Ecomondo. L’ avvio al riciclo nel 2017 del 67,5% dei rifiuti di imballaggio– in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro – immessi al consumo sull’intero territorio nazionale, ha significato un totale di 8,8 milioni di tonnellate di rifiuti, valore in crescita del 3,7% rispetto al 2016. Considerando anche la quota di imballaggi destinata a recupero energetico, lo scorso anno 10,2 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio sono state valorizzate. Ciò significa che otto imballaggi su 10 sono oggi sottratti alla discarica, e trasformati in nuove materie prime ed energia da reimmettere nei cicli produttivi. Di queste 8,8 milioni di tonnellate, poco più di 4 sono state gestite da Conai e i Consorzi di Filiera, con la restante parte gestita dagli operatori indipendenti.

BENEFICI ECONOMICI. I benefici economici diretti generati i dalla filiera CONAI-Consorzi di Filiera hanno raggiunto nel 2017 quota 970 milioni di euro, un valore raddoppiato rispetto al 2005. Estendendo la prospettiva al periodo 2005-2017, il beneficio economico generato per il Sistema Paese è stato pari a ben 9,8 miliardi di euro. Il recupero rappresenta anche una fonte di entrata per i Comuni che hanno stipulato l’Accordo Quadro Anci-Conai: l’anno scorso hanno ricevuto 500 milioni di euro come compensazione dei maggiori oneri per lo svolgimento della raccolta differenziata. Nel periodo 2005-2017, il Sistema ha erogato alle amministrazioni locali di tutta Italia oltre 4,2 miliardi di euro.
Il valore economico della materia prima prodotta da riciclo è stato pari l’anno scorso a 424 milioni di euro (dal 2005 è stata invece prodotta nuova materia prima per 3,6 miliardi di euro), mentre quello generato dalla valorizzazione energetica dei rifiuti di imballaggio vale circa 32 milioni di euro, +33% rispetto al 2005. Infine, l’indotto economico è stimato in 514 milioni di euro, a cui vanno aggiunti ulteriori 105 milioni di benefici indiretti, quali – ad esempio – il valore economico delle emissioni di CO2 evitate.

BENEFICI AMBIENTALI. Sotto il profilo dell’uso efficiente delle risorse e della lotta ai cambiamenti climatici, nel 2017, grazie al riciclo dei rifiuti di imballaggio, è stato evitato il consumo di circa 3,8 milioni di tonnellate di materia prima, quasi il 50% in più rispetto al 2005, (240.000 tonnellate di acciaio, 13.000 tonnellate di alluminio, 870.000 tonnellate di carta a cartone, 848.000 tonnellate di legno, ,400.000 tonnellate di plastica, 1,4 milioni di tonnellate di vetro). Estendendo anche in questo caso l’analisi al periodo 2005-2017, il risparmio di materie prime è valutato in 42 milioni di tonnellate. Oltre alla materia, sono stati risparmiati l’anno scorso 19,4 terawattora (TWh) di energia primaria, che rapportato al periodo 2005-2017 sale a 203 TWh, pari al consumo di 117 centrali termoelettriche, mentre l’energia elettrica e termica prodotta attraverso il recupero energetico degli imballaggi è ammontata a 5,7 TWh (0,39 TWh solo nel 2017). A livello di emissioni di gas serra, il riciclo frutto della gestione consortile ha evitato il rilascio in atmosfera di 3,7 milioni di tonnellate di CO2eq nel 2017, valore raddoppiato rispetto al 2005. Negli ultimi 12 anni – come si legge nel Rapporto – il risparmio ammonta complessivamente a 36 milioni di tonnellate di CO2eq, pari ai quantitativi emessi in un anno da circa 11 milioni di autovetture con una percorrenza media annua di 20.000 chilometri

Download “Conai Report sostenibilità 2018” Pubblicato il: 15 Nov 2018

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail